Dal pensiero abissale di un acrobata dell’esistenza. Il “Virtual Philosopher” espone interessanti spunti.

Advertisements